Crea sito

Agobiopsia

AGOBIOPSIA

Etimologia : comp.  da ago / dal latino acus – us , ago  + biopsia / dal greco  βίος  , bios  “che vive” e  ὄψις , opsis  “vista” /der. dalla radice ὀπ- ,  op  “vedere”/.
In diagnostica, modalità di biopsia in cui il prelievo viene effettuato mediante ago-cannula.
A seconda della quantità di tessuto necessario si differenziano una biopsia con ago sottile, per esame esclusivamente citologico (meglio denominata “agoaspirato” o “agoaspirazione”) ed una biopsia con ago trucut di grosse dimensioni che consente il prelievo di maggiori quantità di tessuto per esame istologico (“agobiopsia”).
Ago aspirato ed ago biopsia non sono la stessa cosa.
L’agoaspirato si effettua con un ago sottile, senza anestesia perché non fa male e fornisce un esito citologico, ossia serve per prelevare poche cellule (tessuto e sangue) e fare diagnosi.
L’agobiopsia, invece, è un po’ più invasiva e traumatica perché utilizza aghi di maggiori dimensioni e si effettua incidendo la cute all’interno della lesione previa anestesia locale e prelevando tessuto solido. L’esito è micro-istologico, ossia studia i tessuti e non le singole cellule.
Sul piano diagnostico l'esame micro-istologico è più attendibile dell'esame citologico ma vi si ricorre solo in casi necessari in caso di noduli o masse tissutali di natura non ben determinata o per i tumori noti per valutare l’effetto del trattamento terapeutico.
La tecnica dell’ago-infissione eco-guidata consente anche cure su lesioni-bersaglio, come la distruzione di un nodulo iperfunzionante della tiroide (adenoma tossico di Plummer) con l’alcolizzazione, o il mirare su focolai multipli di metastasi epatiche con l’alcolizzazione o la cauterizzazione (ipertermia focale sulla punta dell’ago per corrente alternata o a radiofrequenza) o con criosonda.
Non vi sono complicazioni significative. Le complicanze più comuni sono bruciore e dolore.
In genere la pelle sopra l'area da biopsia viene tamponata con un antisettico e coperta con teli chirurgici sterili. Si può effettuare un’anestesia locale.
Prima di attuare una agobiopsia è necessario interrompere l’assunzione :
- di cibo almeno per sei ore dall’effettuazione della procedura;
- di farmaci anti-infiammatori non steroidei almeno una settimana prima della procedura;
- l'assunzione di farmaci anticoagulanti per evitare possibili emorragie.