Crea sito

Affissi (Etimologia Prefissi e Suffissi)

AFFISSI (ETIMOLOGIA PREFISSI E SUFFISSI)

  • a- = dal greco ἀ , privativo
  • acro- = dal greco ἄκρος , akros “estremo”
  • -algia = dal greco ἄλγος , algos “dolore (fisico o mentale”), difficoltà” / da cui -αλγία , -algia /
  • ambi- = dal latino ambi , entrambi/e
  • -amnesi = dal greco mnesis della parola anamnesi / ἀνάμνησις -anamnésis “ricordare” /
  • amnio- = dal greco ἀμνίον , amnίon propr. “vaso per raccogliere il sangue delle vittime”
  • andro- = dal greco ἀνήρ, (anēr), gen. ἀνδρός (andros) , “uomo”
  • anfi- / amfi- = dal greco ἀμφί , amphi “attorno, da entrambi i lati, ambiguo”
  • angio- = dal greco ἀγγεῖον , angios "vaso"
  • apo- = dal greco από , apò particella che rinforza
  • archi- = dal greco ἀρχή , arché “inizio, principio”
  • -artro- = dal greco ᾶρθρον , árthron “articolazione, giuntura”
  • -assia = dal greco ἀξίᾱ , axiā “valore”
  • atele- = dal greco ἀτελής , atelès “imperfetto, incompleto” / da ἀ , privativo, + τέλος , telos "fine" /
  • baro- = dal greco βαρύς , barýs “pesante”
  • -base = dal latino basis , der. dal greco βάσις , basis “base”
  • bati- = dal greco βαϑύς , batʰýs “profondo”
  • bi- = dal latino bis "due volte" (vedi in affissi)
  • bio- = dal greco βίος , bios “che vive”
  • bis- = dal latino bis “due volte” / dal latino arcaico duis (= dvis) , “due, due volte” che rimanda al corrispondente greco δις , dis (da δΦις , dfis) / due = δύο / δυο , duo (entrambi, due parti) / aventi radice ΔΦι , dfi “separare, dividere in due parti” / da cui dvi / per rimarcare la divisione in due parti
  • cata- = dal greco κατά , katà “giù, in basso, per, contro, ecc.”
  • -cefalo- = dal greco κεφαλή , kephalé "testa" / come prefisso κεϕαλο- kephalo- e come suffisso -κέϕαλος , -kéfalos /
  • chemo- = der. da chimico
  • ciclo- = dal greco κύκλος , kύklos “giro”
  • -cinesìa = dal greco κίνησις , Kinesis “movimento, energia”
  • cola- = dal greco χολή , kholé "bile"
  • condro- = dal greco χόνδρος , khondros “cartilagine”
  • contro- = dal latino cŏntra , “contro”
  • -cranio- = dal greco κρανίον , kranion , “cranio”
  • -crino = dal greco κρίνω , krinō “separare, secernere”
  • -crono- = dal greco χρόνος , khronos “tempo”
  • di- = dal greco δι-, di- / da δίς , dis, corrispondente al latino “bis” = due volte /
  • dia- = dal greco διά , diá “attraverso” o “per mezzo di” / oppure col signif. di separazione, diversità /
  • diadoco- = dal greco διάδοχος , diadochos “successore”
  • dis- = dal greco δυσ , dys “male" o "alterazione"
  • -donzìa = dal greco ὀδούς ὀδόντος , odoús odontos “dente”
  • -ectasia (o ettasia) = dal greco ἔκτασις , ektasis “distensione”/ der. di ἐκτείνω , ekteίno “distendere” /
  • ectro- = dal greco ἔκτρωμα , ektróma “aborto”
  • emi- = dal greco ἡμι , emi “mezzo, metà” / lat. scient. hemi /
  • -emo- = dal greco αἷμα/ -ματος , haima/ -matos/ “sangue”
  • en- = dal greco εν , in, dentro
  • -enchima = dal greco εγ , en “in” + χέω , cheo “versare” = εγχέω , encheo “infondere, spandere” / da cui enchima [parte del termine parenchima, παρέγχυμα -ατος, der. di παρεγχέω, coniato da Erasistrato (IV-III secolo a.C.) come termine anatomico: "ciò che le vene versano dentro il fegato, i polmoni, ecc. formandone i tessuti"] /.
  • endo- = dal greco ἔνδον , èndon “dentro, interno”
  • entero- = dal greco ἔντερον , enteron “cosa interna, intestina”
  • epi- = dal greco ἐπί , epi "sopra"
  • eso- = dal greco ἔσω , esō “dentro, interno”
  • estero- = dal latino extĕrus , “esterno, di fuori”
  • -estesia = dal greco αἴσϑησις , áisthesis “sensibilità, percezione” / der. del tema di αἰσϑάνομαι aistʰànomai “sentire” /
  • euri- = dal greco εὐρύς , eurus “largo”
  • -fero = dalla radice indo-eur. Phar/Far, da cui il verbo ferre “portare”, dal cui tema il latino suff. –fer.
  • fillo- e –fillo = dal greco ϕύλλον , phullon “foglia”
  • -filo = dal greco –ϕιλος , philos , col significato originario di “caro a” e successivamente con quello di “amante di …” (come secondo elemento atono di parole composte)
  • -fito- = dal greco φυτόν, phuton "pianta"
  • -fobo = dal greco -ϕόβος phobos / dal tema di ϕοβέομαι , phobeomai “temere” /
  • -forìa = dal greco ϕορία , phoria , dal tema di ϕέρω , pʰèro “portare” /a sua volta derivato da φέρειν , phérein "sopportare”/
  • -forme / dal latino -formis , der. di forma / sul modello dell'elemento compositivo greco –μορϕος , morphos, di cui recepisce l’accezione suffissoide semantica /
  • foto- = dal greco ϕωτο phōto / der. di ϕῶς ϕωτός phōs photós “luce” /
  • -fugo = dal latino fugus / dal tema di fugare nel suo sign. attivo e di fugere in quello intr. /
  • gamo- = dal greco γάμος , gamos “unione sessuale, nozze”
  • -geno- = dal latino gĕna / in sost. gĕnus dal greco γενής , genus “nato da” col significato attivo “che genera” , dal tema γεν , gen “generare” /
  • genu- = dal latino genu , “ginocchio”
  • geo- = dal greco γεω- , geo /der. da γῆ , ghè “terra” /
  • -geusìa = dal greco γεῦσις , geusis “gusto”
  • idro- = dal greco ὑδρο- , hýdro “idro-“ / da ὕδωρ , hýdōr "acqua" /
  • -idro = dal greco υδρος , ydròs “-idro” / da ὕδωρ , hýdōr "acqua" /
  • -ioide = dal greco Υοειδής , hyoeides (in forma neutra) a forma di ipsilon /comp. della lettera ipsilon / Y , ὑ / + οειδής , eidos “aspetto, forma”
  • iper- = dal greco ὑπέρ, ὑπερ- , Hyper “sopra” / lat. scient. Hyper
  • ipo- = dal greco ὑπό, ὑπο- , hupo / latino hypo /
  • iso– (davanti a vocale anche is-) = dal greco ἴσος , isos “uguale” / come prefisso ἰσο- , iso /
  • lepto- = dal greco λεπτός , leptos “sottile”
  • -logia = dal greco λογία , logia ("responso dell'oracolo, sentenza") der. da λόγος , logos "studio, discorso"
  • macro- = dal greco μακρός , makros “esteso, lungo”
  • meccano- = dal greco μηχανο , mechano / forma assunta in composizione dal sost. μηχανή , mēkhanē “artifizio, macchina” /
  • -melìa = dal greco μέλος , mélos “arto, membro”
  • mero- = dal greco μέρος , meros “parte”
  • meso- = dal greco μέσος , mesos “medio”
  • -metrìa = dal greco μετρία , metria / der. di μέτρον , met'-ron “misura” /
  • metro- = dal greco μέτρον , met'-ron “misura”, in composizione -μετρον , – metron
  • micro- = dal greco μικρός , mikros “piccolo, insignificante”
  • -mio- = dal greco μῦς , mŷs originariamente "topo" e successivamente "muscolo"
  • -morfo = dal greco -μορϕος , morphos / dal tema di μορϕή , morphé “forma” /
  • morfosi = μόρϕωσις , morphōsis “(processo di) formazione” / der. di μορϕόω , morphoó “dare forma” (e nel passivo “prendere forma”) /
  • ob = preposiz. latina (da sola sta per “sopra, avanti, innanzi, verso”)
  • ob- = preposiz. latina (in combinazione) col sign. di “contro”, “con inversione di direzione”, “in senso o posizione avversa”
  • -oide = dal greco -οειδής , -oeides / da εἶδος , eidos “immagine, somiglianza, forma” /
  • oligo- = dal greco ὀλίγο-ς , oligo-s “poco”
  • -opia = dal greco ὤψ , ops “occhio”
  • opisto- = dal greco ὀπισϑο , opisto / affine a ὄπισϑεν , opisthen “di dietro, dalla parte posteriore” /
  • para- = dal greco παρα- , para- / prep. affine al latino prae , pro avanti / usata come prefisso ha sign. di "tra, oltre, dinanzi, accanto" (con indicazione di affinità o vicinanza spaziale)
  • -patìa = dal greco πάϑεια , pátheia / der. del tema παϑ , path del verbo πάσχω , pàskʰo “soffrire, sentire” /
  • -pausa = dal greco παῦσις , pausis “fermata, cessazione” / o formato sull’imperat. aoristo παῦσαι , pafsai "férmati" di παύω , pauō “cessare, far cessare”/
  • peri- = dal greco περί , περι , peri “intorno”
  • -plessia = dal greco πλήσσω , plèsso “batto, urto”
  • pluri- = dal latino pluri-, composizione linguistica di plus-pluris “più”, comp. difett. di "multus"
  • poli- = dal greco πολυ , poli / f. compos. dell’agg. πολύς , polýs “molto” / comp. πλείων , pleión superl. πλειστος , pleistos /
  • -prosopia = dal greco πρόσωπον , prósōpon “la parte anteriore, l’aspetto, il volto” / forse da πρός (pro, "verso") + ὤψ (ōps , "occhio" /
  • pseudo- = dal greco ψευδο- , pseudo- / per der. dal tema comune a ψευδής , pseudēs (agg. "falso"), ψεῦδος , pseudos (sost. “falsità”) , ψεύδεα , pseudea (s. “macchie, brufoli sul naso, che si supponeva essere caratteristica dei bugiardi”) eψεύδομαι , pseúdomai (v. v. “mentire, dire bugie”) /
  • quadri- = dal latino quadri “di quattro” / affine a quat(t)uor “quattro” /
  • reo- = dal greco ῥέος , rhéos “corrente, flusso” , der. di ῥέω , rheó “scorrere”
  • -ressi = dal greco ῥῆξις , rʰèxis “frattura”/ der. di ῥήγνυμι , règhnymi “rompere”/
  • ritmo- = dal latino rhythmus / greco ῥυϑμός , r̥ʉt ʰ mos “ flusso misurato o movimento, simmetria” affine a ῥέω , rheō “io fluisco, scorro”/
  • -scopio = dal greco σκόπιον, skopion “osservo” o σκοπεῖον, skopeĩon der. di σκοπέω , skopeō “vedere, osservare”
  • sin- = dal greco σύν , sün “con, insieme" - latino syn
  • -sofia = dal greco σοϕία , sophia “saggezza, abilità (nei mestieri e nelle arti)” (anche: “prudenza, apprendimento”) / inizialmente la radice extraellenica di importazione fenicia /ṣp’/ rimandava ad un signif. di “lungimiranza (in senso meta-astronomico)”; success. stette ad indicare l’abilità nell’arte della navigazione e, quindi, in tutte le arti ed i mestieri, il saper fare; in ultimo, da un significato di mera conoscenza pratica, assunse il signif. di saggezza intesa come conoscenza generale legata alle problematiche dell’esistenza umana, sia in senso individualistico che come specie /
  • -stenìa = dal greco σϑένος , sthέnos “forza, vigore”
  • steno- = dal greco στενο , steno /forma compositiva di στενός , stenos “stretto”/
  • -sterissi = dal greco στήριξις , stḗrixis, "in posizione stabile, fissa"
  • sub- = dalla prepos. latina sub “sotto”
  • tassi- e –tassi = dal greco τάξις , taxis “schiera, ordine”, col sign. di disposizione
  • tele- = dal greco τηλε , tele “lontano”
  • termo- = dal greco ϑερμο , thermo / der. agg. ϑερμός , thermós “caldo” /
  • tetra- = dal greco τετρα- , tetra- “quattro”
  • -timìa = dal greco ϑυμός , thumos “anima, umore, coraggio” / sull’esempio di ἀϑυμία , athumia “sconforto”/
  • -tomia = dal greco τομία , tomίa “taglio, sezione”, affine a τέμνω , tèmno “tagliare”
  • tri- = da tri- dal greco τρι- / in latino tri- / che rimandano rispettivamente alle voci τρεῖς , treis / tres , “tre” /
  • -trofia = dal greco τροϕή tropʰè “cibo”, der. di τρέϕω trèpʰo “nutrire”
  • ultra- = dal latino ultra “oltre, al di là, più che” (può essere seguito da agg. o sost.: u.moderno, u.suono, ecc….)
  • zigo- = dal greco ζυγόν , zygòn “giogo” (coppia)
  • zoo- = dal greco ζῷον , zoon “animale”