Crea sito

ZEUSI (o ZEUXIS) di Taranto (III sec. a.C.)

ZEUSI (o ZEUXIS) di Taranto

Zeusi (o Zeuxis) di Taranto (in greco Ζεῦξις) (medico greco, III sec. a.C.).
Medico della scuola empirica, fu uno dei primi commentatori degli scritti attribuiti ad Ippocrate. Visse dopo Erofilo, Callimaco,  Baccheo di Tanagra e Glaucias e a quanto pare prima di Zeno (o Zenone) di Laodicea.
Insieme ad Eraclide di Taranto fu uno dei primi commentatori e studiosi di tutte le “autentiche” opere di Ippocrate.
Viene citato più volte da Strabone nonché da Galeno, il quale afferma che Zeuxis avrebbe scritto più di venti commentari (che purtroppo oggi sono andati perduti) riguardanti i testi ippocratici. Erodiano gli attribuisce anche un commentario sui Luoghi nell’uomo mentre altri commentari attribuiti a Zeuxis avrebbe riguardato il Prorretico, Chirurgia, Epidemie II, III e VI, Umori, Iatreion ed Aforismi.